sorriso-1mucca-1ale-1papasentoero-1cavalese-1hotel-1formaggio4-1formaggio2-1formaggio3-1mucca2-1niky1-1cavallo-1al3-1padrefiglio-1

La montagna a misura di bimbo (anche piccolo e neonato come il nostro Nicolò con il suo mese e 20 giorni tondi tondi come le sue guanciotte) esiste! E’ giocosa, divertente, attrezzata e fantasiosa e si chiama Val di Fiemme. Qui, o meglio lì, abbiamo trascorso le nostre baby vacanze al fresco dagli anticicloni che ora c’hanno i nomi, a zonzo con il passeggino fra le malghe, e a coccolarci in  un albergo (al Rio Stava) a misura di piccolini e piccolissimi.

 

In Val di Fiemme infatti anche la famiglia ha una bella F maiuscola, il territorio ha fatto sistema con ente turistico ed operatori del settore ed è nata la Family Card (in versione Base gratuita per chi è ospite degli alberghi convenzionati e in versione Plus con servizi aggiuntivi) che permette di partecipare a un arcobaleno di attività a misura di bambino pensate ed inserite nel contesto montagna.

 

Si può così imparare a preparare il formaggio in malga o camminare (in silenzio a occhi aperti eh?) nella Foresta dei draghi, o ancora essere pastore per un giorno o mettere le mani in pasta per cucinare le specialità locali. Tra escursioni e percorsi di scoperta, attività di gioco ed espressione, le scelte sono molte e tutto è pensato per essere vissuto assieme. Niente attività “parcheggia bimbo”, ma delle esperienze da vivere together con i genitori e con educatori preparati che nascono direttamente dal territorio.

 

Il dubbio di portare un neonato in quota? Ce l’ha risolto il nostro pediatra. Non ci sono controindicazioni di nessun tipo. L’unica accortezza? Se sente il fastidio all’orecchio tipico di una funivia e infastidirsi per questo, allora una poppata o un ciuccio temporaneo lo possono aiutare a sbloccare le orecchie come facciamo noi sbadigliando. Tutto qui. Poi certo occhio al fresco alla sera e a tutte le precauzioni e al buon senso del genitore in vacanza che valgono anche in città.

 

Cosa non mancare assolutamente in Val di Fiemme per una baby vacanza e che trovate nel nostro mini album foto qui sopra?

–  attività a manovella della Family Card;

– uno Strauben in malga per merenda (un dolce fritto e scompigliato con marmellata di mirtillo e zucchero a velo);

– passeggiata e sdravaccata nel parco verde a Cavalese;

– l’Alpine Coaster sul Latemar (una specie di mini montagna russa lungo il pendio della montagna);

– le passeggiate in passeggino (sterrate e affrontabilissime con i passeggini country in dotazione ai family hotel).

 

Un grazie e un abbraccio vanno in due pacchetti ben infiochettati a Cristiana e Patrizia dell’Azienda di Promozione Turistica della Val di Fiemme che ci hanno guidato alla scoperta della valle e di questa baby vacanza.

 


12 commenti a "Vacanze in montagna con neonati"

Add Comment
  1. Rossella

    27 agosto 2012 at 11:57

    Ho dovuto recuperare un po’ di tuoi post. Ma ne vale la pena. Sono sempre interessanti anche per chi è senza pargoletti al seguito.
    Commoventi le foto (quando inclina la testa mi ricorda tanto tua moglie, anche se l’ho vista una volta sola).
    Le osservazioni sempre acute, in particolare sulla vita d’ospedale 🙂
    Un applauso ai genitori che portano in ferie il neo bimbo.

    • davide.nonino

      27 agosto 2012 at 12:12

      Grazie Ro! Chissà, quando sarà grandicello lo porteremo in bici e vi chiederemo qualche consiglio eheh! ps: sull’abbronzatura mi sa che è molto simile a quella di montagna ahah!

  2. Scheila

    27 agosto 2012 at 15:55

    Bello e interessante il post terremo conto per le prossime vacanze con Isabel… muoversi con il passeggino per fare delle camminate non è molto comodo e il Friuli non è molto attrezzato per queste esigenze.

    Ps: complimenti alla mamma, auguri al nuovo arrivato e complimenti anche al papà

    • davide.nonino

      27 agosto 2012 at 15:57

      grazie Sheila e un abbraccio a tutti voi! ps: dai che magari convinciamo il Friuli a darsi una bimbo mossa 😉

  3. chiara

    29 agosto 2012 at 14:36

    ciao Davide! Bella la Val di Fiemme! Io consiglio anche per prossimo anno l’altopiano di Renon, sopra Bolzano: come altopiano ha un clima mite, molto soleggiato e una infinità di passeggiate da passeggino, tutte segnalate con percorsi per famiglie. L’anno prossimo avrai un bimbetto che mangia le pappe, quindi la soluzione più comoda è un aparthotel che unisce le comodità dell’albergo alle necessità di chi deve preparare pasti per un piccolino (che magari non gradisce gli oroari o i cibi di un ristorante). L’altopiano di Renon, come l’Austria, ne è ricco e con proposte diversificate per posizione prezzi.
    ….bisognerebbe fare un sito, un blog o qualcosa tipo tripadvisor per famiglie con bambini entro i 3 anni…che dici?

    ciao!

    • davide.nonino

      29 agosto 2012 at 14:39

      Ciao Chiara, grazie per la dritta… anvedi che risorse ci sono in giro… eh già, il blog baby viaggio manca, sarebbe da fare…

  4. Silviac

    20 luglio 2014 at 17:56

    La montagna è stupenda ma il mare fa molto bene ai bambini quindi io mi concedo qualche giorno anche in spiaggia nonostante mi piacciano molto le alture! Soprattutto se il lido è attrezzato per i piccoli con la nursery della bepanthenol come cè a marina di pietrasanta per cambiare il bambino e allattarlo…son pochi giorni ma così ti volano in fretta e il piccolo se li gode sereno! 🙂

  5. TheSwingingMom

    13 gennaio 2015 at 16:35

    i luoghi delle mie vacanze da bambina…che nostalgia! Bellissima zona e dal trentino in su è tutto più family-friendly

  6. Tommaso

    27 maggio 2015 at 08:13

    Ciao Davide!
    Ho letto questo tuo post molto interessante e per il ponte del 2 Giugno andrò con la mia piccolina di 8 mesi in Val di Fiemme. Poichè mi interessava fare qualche passeggiata, potresti indicarmi dove si possono reperire informazioni sui sentieri sterrati che citavi nel post?
    Grazie mille!
    Tommaso

    • davide.nonino

      27 maggio 2015 at 08:38

      Ciao Tommaso, vedrai che è stupendo. Per tutte le informazioni puoi andare all’ufficio turistico di riferimento. Vedrai che sono gentilissimi e organizzatissimi per la parte dei bambini che il loro fiore all’occhiello.

  7. Tommaso

    3 giugno 2015 at 15:19

    Davide ti ringrazio del consiglio! Ci siamo trovati davvero bene e le passeggiate sia con passeggino che con zaino porta bimba sono state davvero soddisfacienti.
    Conoscevo questi luoghi solo d’inverno ma devo dire che d’estate forse sono ancora meglio e certamente adatti ad essere visitati anche con bimbi molto piccoli (la mia ha 8 mesi)

    • davide.nonino

      3 giugno 2015 at 15:20

      grazie è un piacereeeee!! a presto

Che ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *