365 storie copertina100 storie nanna100 storie per bambiniquarta copertina tutta nannatutta nanna internotutta nanna copertina

Nell’infinita classifica delle gioie di papà che sto costruendo, questa delle storie della buona nanna è di sicuro nella top ten del momento. Proprio un paio di settimane fa, per la prima volta, ho addormentato (o steso dal sonno o fate voi) Nicolò leggendogli una storia (o meglio cinque storie perché c’è voluto un po’).

 

Ma non vi dico la soddisfazione, lui a seguire con quegli occhioni spalancosi e tu lì a leggere soffice svolazzando fra animaletti e nuvolette. Anche questa fa parte dell’identica classifica di gioie che è impossibile replicare su blog o altro formato non vivente.

 

Che poi l’ho addormentato con 365 storie illustrate da Richard Scarry (lo stesso, scotchato e restaurato, che usava mia papà e vuoi mettere che effetto nanna?). Oltre a questo grande classico (che trovate ancora in libreria con le stesse illustrazioni e storie solo rivisto un attimo nel layout) vi consiglio altre due chicche per la nanna dei bimbi atterrate dritte nella nostra baby-libreria.

 

Per i più piccoli:

A tutta nanna (Sinnos editrice). Una delizia di libro a misura di piccolissimi che recita così nella quarta di copertina (che da sola varrebbe l’acquisto): se tu dormi assieme ad un libro, alle 6 di mattina se hai freddo lui si spoglia e ti dà la copertina! Racconta la storia di un bimbo come tutti che non vuole mettersi a nanna che però, pagina dopo pagina, scopre quali meraviglie possano nascondere i sogni.

 

Per i più grandi:

100 storie per quando è troppo tardi (Feltrinelli e Scuola Holden). Fa parte della collana Save the parents e la quarta di copertina è tutta un programma: L’idea di fondo è semplice: il vostro bambino vuole la storia? Dategliela. Ma corta. Lui vince e voi non perdete. Tutti contenti. Storie e altri mezzi di soccorso per mettere in salvo genitori sprovveduti che pensavano che crescere un figlio fosse tutto sommato una passeggia.

Le storie sono spesso strampalate e stranulate ma hanno il gran pregio di strappare a tutti un sorriso.


Che ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *