Lavoretti creativi per bambini dei bambini

Da futuro papà socialcoso e web qualcos’altro non poteva mancare una rubrica sul blog di digicose in rete per bambini.  Digicose che sviluppino idee e che servano non per appiccicarsi allo schermo ma per interagire e imparare.

 

Fatta la premessa ora mi tocca spiegare pure questo titolo con tanto di super ripetizione. Il progetto che mi fa venire ancora più voglia di diventare un papà in azione si chiama Diy.org, ed è una community online dedicata a tutti i bambini “che fanno”. Avete presente i mitici lavoretti dei bimbi? Quelle cosine dal dubbio estetico non sempre chiarito ma fatte con grande entusiasmo creativo e caotico fra colla, carta e pennelli?

 

Ecco, su Do it yourself, i bambini possono caricare i loro lavoretti fai da te e renderli disponibili in rete a tutti creando un piccolo minisito facile da gestire da soli e dove tutto passa sotto la presente supervisione del genitore che verifica i progetti caricati prima della messa online (per iscriversi è infatti necessario fornire la mail di mamma e papà che avranno un’area tutta loro diversa da quella del bimbo per dare un occhio alle sue attività).

 

 

Fai da te dei bambini

 

E c’è anche una deliziosa App gratuita per iPhone e iPad per scattare una foto alle proprie opere e caricarle sulla bacheca personale (scaricatela solo per diteggiare sullo sfondo su cui si apre la app. Merita, pare il 3D su iPhone che non ancora c’è).

 

Un esempio raro di creatività ed usabilità del web a misura di bambino in piena sicurezza. Tutti i colori, le dimensioni, le scritte e le interazioni sono pensate per essere facilmente comprensibili ed intuitive (e anzi molti siti per grandi dovrebbero imparare).

 

Cosa si vince? Nulla, per i bambini c’è la soddisfazione di mettersi in gioco ed essere votati con degli stickers creativi in base allo spirito del progetto.

 

Il progetto è stato realizzato da un collettivo di guru e creativi americani perché la fantasia e la creatività sono gli strumenti più importanti per lo sviluppo e la crescita di un bimbo e lo sbocciare di una persona. Fa capire quanto sia importante fare le cose nel pratico della realtà ma anche sapere allo stesso tempo utilizzare la tecnologia per condividere, prendere spunto, conoscere ed imparare. D’altronde, si legge sul sito di Diy.org da una citazione di uno studio della Duke University, il 65% dei bimbi che entra nella scuola quest’anno, farà da grande lavori che non esistono e che saranno da inventare… Statistica che posso assolutamente confermare in prima persona 😉

 

ps:  dimenticavo… un esempio di pagina portfolio che un bambino può creare? Ecco quella di Dino luke.

 

 

Lavoretti bambino

 

 

 


Che ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *