La psicologia dei bambini piccoli

Ma vi siete mai messi in panni e pannolino di un bambino piccolo? Se anche le formiche nel loro piccolo si incazz*** (che pensavate sparassi una paraloccia su un blog papà? Eheh sono in astinenza – a casa – da ben 5 mesi con qualche elegante escamotage) figurarsi i bimbi. Io c’ho provato a fare questo esercizio ora che Nicolò ha 5 mesi, nella speranza di capirlo oltre quegli occhioni tenerezza, ecco che ne è saltato fuori. Chiamiamoli cenni di psicologia dei bambini piccoli? Per darsi un tono eh….

 

– il teletrasporto: il bimbo s’addormenta in un posto (casa) e magari si risveglia teletrasportato in un altro (casa nonni, parco, negozio etc.). Poraccio.

 

– la cacca in mano: ma cioè pensate a fare cacca-pipì mentre gli altri vi guardano (oltre che restare smarronati)

 

– tu (bambino) sorridi e gli altri ti sorridono, tu (bambino) piangi e smoccoli e gli altri ti sorridono… ma che coerenza c’è in sto mondo?

 

– passare dal latte di mamma (o meglio dalle tette) alla pappa informe e pressoché insapore non ha senso…

 

– quelle cose che gli girano sopra il lettino gli avranno fatto girare le….. ?

 

– sconosciuti che ti prendono in braccio… e poi non dovrebbe prendere caramelle dai suddetti sconosciuti?

 

– andare in giro in macchina guardando sempre dietro… perché gli altri guardano avanti e si beccano le anticipazioni della strada?

 

– perché papà va a lavorare se torna girato nero un giorno sì e l’altro forse?

 

– e poi si chiederà: ma come ha fatto mio papà a crescere con la nonna che fa quella voce acuta quando mi parla?

 

– perché il papà apre tutti i miei regali solo perché io ci metterei tre ore?

 

– che si trovi bene in quella maglietta “ho il miglior papà del mondo” che gli ho regalato?

 

– stare in braccio è fico: è così difficile da capire?

 

Insomma in questo periodo di scoperte (toh l’altro ieri ha scoperto di avere i piedi, grandioso!) magari avere la fortuna di conoscere cosa bolle in quella testolina da puffetto… beh, amen, sarà per quello che i suoi sorrisi sono l’arcobaleno di giornata di ogni buon papà e mamma!

 

bambino che pensa

 

 


6 commenti a "La psicologia dei bambini piccoli"

Add Comment
  1. Marinella

    14 dicembre 2012 at 09:38

    Ma quant’è diventato grandeee, bellissimo! dalle mie parti si aggiunge anche “benedica” 😀
    …e chissà cosa pensano quando gli facciamo il bagnetto tutte le sere “ma sono tanto sporco? me l’hai già fatto ieri e mi hai già lavato il culetto 15 volte!!!” ahahah!
    buon fine settimana,
    Marinella

    • davide.nonino

      14 dicembre 2012 at 09:44

      ahah giustissimo!!! buon we anche a voi!!!

  2. marzia

    10 maggio 2013 at 13:27

    ma quel tappetino??? non è come quelli classici che si trovano facilmente nei negozi!

    • davide.nonino

      10 maggio 2013 at 13:33

      E’ una delizia! E’ lo Zoo della Skip hop http://www.skiphop.com/product/zooplayspot.html e si trova in vendita online. Mi ha fatto subito innamorare.

      • marzia

        10 maggio 2013 at 13:38

        Ci credo. Mi è piaciuta subito vista appena appena un pochettino in foto. Skip Hop è sempre una garanzia di “adorabilità”

        • davide.nonino

          10 maggio 2013 at 13:39

          eheh 😉

Che ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *