Fasciatoio neonato

E il fasciatoio fai da te per neonato coccolato è realtà! A pochi giorni dall’arrivo del nostro bimbo era l’ultimo pezzettino di attrezzatura che ci mancava, perennemente indecisi su che soluzione adottare. C’è infatti il fasciatoio mobiletto (ma poi che te ne fai di una cassettiera dalle dimensioni strambe che col tuo arredo non c’azzecca mai?), poi c’è quello senza mobiletto (tenuto su da quattro piedi di metallo e vaschetta sottostante… ma non da grande idea di stabilità e praticità) e infine il fasciatoio e basta, di mille modelli e da appoggiare su qualsiasi ripiano per il cambio pannolino.

 

Che fare? Ho lanciato un AAA cercasi consigli sul mio Facebook e sono arrivati un sacco di commenti, recensioni ed idee (grazie a tutti)! Frullando il tutto è nata così l’idea del fasciatoio fai da te.

 

La soluzione ottimale per praticità infatti sarebbe quella di avere il fasciatoio in bagno ma non avendo ripiani nei nostri due bagni che fare? Ne abbiamo attrezzato uno con un ripiano fai da te coprendo il bidè accanto al lavandino (un bidè per famiglia e ospiti basterà no? ;)) costruendo un tavolino su misura. Un salto al Self a prendere e a farsi tagliare il legno, un avvitatore e infine una tovaglia bella impermeabile a fare da decorazione. Ed ecco il mobiletto realizzato con un prezzo finale di 35 euro e un’oretta di lavoro tra misure, avvitamento e varie. Accanto al lavandino e con cassetto del mobile bagno da sfruttare. Mancava solo il fasciatoio ed è stata una dura ricerca perché le dimensioni dei fasciatoi sono tutte uguali sì, ma tutte maxi con quella stessa forma…

 

Poi la rivelazione, spulciando da Io Bimbo ecco un fasciatoio di dimensioni più contenute e pure stiloso e pure morbidoso ed ergonomico. E’  il Jelly dell’italianissima Mebby ed è in gommapiuma, lavabile, indeformabile e il bimbo non corre il rischio del cadere mentre il papà si allontana causa puzzette 😉

Ora siamo attrezzatissimi e (quasi) pronti!


5 commenti a "Fasciatoio fai da te per neonato"

Add Comment
  1. Giovanna

    27 giugno 2012 at 18:05

    Si, ma…non vi allontanate dal fasciatoio senza il bimbo, eh, mi raccomando! Oh!! Sei meglio di Paint your Life!!! Attenzione che ikea vi ruba l’idea! E ancora auguri!

    • davide.nonino

      27 giugno 2012 at 19:41

      Sarà fatto! E controllerò il prossimo catalogo hihi 😉

  2. alessandra

    19 settembre 2012 at 17:05

    ciao davide,
    mi diresti esattamente cosa mi serve per fare questo fasciatoio, comprese le misure? ma sopra è vuoto come appare nella foto?
    grazie!

    • davide.nonino

      20 settembre 2012 at 09:36

      Ciao Alessandra, sopra non è vuoto. L’immagine in alto a destra è un work in progress per capire come si costruisce il tavolino che farà da fasciatoio con la struttura rettangolare che rinforza i piedi, li tiene uniti e sostiene il piano del tavolo. Per le misure sono tutte personalizzate perché le ho fatte sulla base del mio mobile del bagno accanto (per l’altezza) e sulla base del bidè che ho coperto per recuperare spazio (per la larghezza). Per cui sono da prendere su misura. I pezzi che servono sono pochi: i 4 piedi, le 4 tavolette per la struttura di rinforzo, la tavola grande per coprire sopra, le viti e anche un colpo di vinavil che non fa mai male. Alla fine tovaglia lucida di plastica perché il legno non si bagni e fasciatoio da mettere sopra.

  3. alessandra

    1 ottobre 2012 at 11:04

    grazie! 🙂

Che ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *