Come scegliere i giochi per bambini per età: primi mesi

Quando cucino sono un alchimista fattucchiero pignolo, se la ricetta dice 100g di zucchero io sto lì a bilancia a fare le pulci ai granelli… e così pulcioso come sto, in queste settimane da neo-papà mi son fatto sta domanda… ma quali sono i giochi con cui dovrebbe giocare Nicolò in base alla sua crescita? Insomma mica saranno tutti uguali e adatti per le sue baby capacità?!

 

Ieri poi un’illuminazione, mentre faccio shopping tutine & co, noto un catalogo Trudi per neonati. Lo agguanto e scopro che la Trudi non fa solo peluche ma un sacco di giochini tendenziosamente acquistabili per bebè e in mezzo ci mette questa tabella che prende le fasi evolutive psicomotorie del piccolo e le abbina ai suoi giochini.

 

Giochi bambini per età

 

Per cui da 0 mesi si inizia dal semplice contatto, poi si passa alla vista (aguzzabile seguendo i sonaglini) e al tatto, al tocco e all’addentaggio: tutte capacità che si sviluppano con primi giochi morbidi e sulla palestrina del caso. Intorno ai 6 mesi circa si va a sviluppare il coordinamento manuale, l’ascolto e intorno ai 9 si va dritti per il movimento nel vero senso della parola e le attività psicomotorie.

 

Per carità nessun bambino s’offende o cosa se si  mette ad addentare un gioco musicale (purché sia addentabile) però ecco non sarebbe male se anche i negozi per giocattoli si attrezzassero con tabelle di questo tipo per genitori fatucchieri rompiscatole come me. Non so voi ma qua in Friuli quando entri in un negozio di giocattoli (goduria) sei sommerso dalla quantità di attrazioni raggruppate per massimi sistemi e non sai mai se stai scegliendo la cosa giusta che le scritte sui giochi stessi (3+ etc) non ti aiutano poi molto.

 

Ah che poi ho notato un’altra cosa, che qua le commesse dei negozi di giochi sono tutte con la nuvoletta nera sulla testa. Mai una che ti sorridesse alla grande, ti raccontasse giochi e prodotti con entusiasmo, che si mettesse ad aprire un gioco con te e a vedere… sarà che qua all’estremo Nord Est siam musoni ma caspita, lavori in un negozio di giochi, gnoccata assoluta!

 

Facciamo esempio va… siccome io son fissato con giochi di stoffa e legno (per schermi e casini avremo tutto il tempo visto il papà connesso) mi tocca sempre ordinarli che in punto vendita ce n’è quattro gatti (e su internet non sempre tutti)… che mi risponde la commessa di una notissima catena per bambini che inizia con la P (così non faccio nomi ;))? Ah noi non ordiniamo e non abbiamo il catalogo, vada in fabbrica visto che sta a 50 km da qua. Simpatia portami via da quel negozio per sempre!

 

Comunque tornando al tema giochi per bimbi per età, ho cercato in rete qualche risorsa tabellosa ma niente in italiano di specifico, poi sono arrivato dagli americani, che son quadrati in tutto, tanto che qui potete scaricare un super report della CPSC, la loro commissione  sulla sicurezza dei prodotti, che spiega che caratteristiche deve avere un gioco in base all’età del bimbo. Così quando arriva la zia con uno Xenodonte  dell’Amazzonia di peluche sapete se darlo in pasto al vostro bimbo o viceversa hihi!

 

 


4 commenti a "Come scegliere i giochi per bambini per età: primi mesi"

Add Comment
  1. Marinella

    22 ottobre 2012 at 08:00

    Simpaticissimo come sempre, quando leggo delle tue avventure come papà non posso che sorridere! 😉
    Non vorrei infierire su chi lavora nei neogzi per bambini ma è capitato anche a me di notare la maggior parte delle commesse sempre scocciate, in fondo è il loro lavoro e, secondo me, stare tutto il giorno in un negozio di giocattoli a contatto anche coi bambini è stupendo! La mia testimone di nozze è in Friuli e quando le invio qualche regalo per le bimbe attraverso la notissima azienda che comincia per la P (sarà la stessa? 😉 ) ho sempre difficoltà. Qui in Puglia trovo commesse sorridenti e disponibili ma le musone ci sono in tutt’Italia!
    Buon lunedì

    • davide.nonino

      22 ottobre 2012 at 08:20

      Ciao Marinella.. eheh questi papà all’arrembaggio 😉 Anche tu la stessa esperienza eh? Ah a proposito di Puglia… è il nostro obiettivo di vacanza primo mare estiva del prossimo anno… a caccia anche di commesse!

  2. Lucia

    23 ottobre 2012 at 14:47

    Hei tu dove devi andare a caccia? 😀 Comunque la Puglia è tutta bellissima dal Gargano al Golfo Jonico, te lo garantisco visto che ci sono stata in vacanza più volte.
    La prossima magari mi recherò in un negozio P! ahaha!
    ciao

    • davide.nonino

      23 ottobre 2012 at 14:54

      Ciao Lucia, al momento siamo ancora in superstudio e ogni consiglio è super ben accetto! (qua i cacciatori non conoscono il territorio)

Che ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *